INTER: NUOVE IPOTESI PER LE CESSIONI DI ARNAUTOVIC E CORREA

I nerazzurri potrebbero cedere non solo l’argentino ma anche l’austriaco per diverse ragioni.

L’Inter non ha molto da fare in entrata, eventuali operazioni dipendono anche da quanto denaro si riuscirebbe eventualmente a racimolare con le cessioni. La Gazzetta dello Sport analizza le situazioni di Marko Arnautovic e Joaquin Correa.

In uscita… o no

L’attaccante austriaco nella stagione appena conclusa ha realizzato 7 reti in 35 apparizioni di cui solo 8 da titolare. Il giocatore percepisce un ingaggio di 3,5 milioni di euro netti all’anno ed ha recentemente espresso il desiderio di rimanere in nerazzurro. Tuttavia, l’Inter, nel suo desiderio di ridurre il carico economico e forse di ringiovanire la rosa, sarebbe incline a esplorare altre opzioni. Una sua cessione aprirebbe le porte al possibile arrivo di Albert Gudmundsson ma nel frattempo Arnautovic non sembra mostrare interesse verso le proposte ricevute né da club turchi né dalla Fiorentina.

Il Tucu

Dall’altra parte abbiamo Joaquin Correa che ha un solo anno di contratto. Il River Plate ha mostrato interesse ma l’Inter ha chiarito la volontà di ricevere un indennizzo prima di avallare qualsiasi cessione. Tuttavia, se le cose non dovessero andare per il verso giusto non è da escludere che i nerazzurri possano negoziare col Tucu la rescissione con buonuscita.

Prossime mosse

La stagione che aspetta l’Inter sarà densa di impegni a tutti i livelli. La necessità di gestire un calendario così intenso porta l’allenatore a dover pianificare un turnover più rigoroso per mantenere alto il rendimento e cercare di limitare il più possibile il numero degli infortuni. Lautaro Martinez e Thuram nella stagione passata, ad esempio, sono stati utilizzati forse più del dovuto.

2024-07-06T14:02:24Z dg43tfdfdgfd